Cultura

Schola Cantorum Santa Maria Assunta

Il piacere di cantare insieme, la comune passione per la musica, la  disponibilità dei componenti sono i “punti di forza” che continuano a qualificarne l’impegno, sotto la direzione del M° Franco Minelli 
un coro polifonico a quattro voci (soprani, contralti, tenori e bassi), custodisce e tramanda tradizioni antiche promuovendo la crescita culturale e partecipando ad innumerevoli iniziative e manifestazioni.

contatti: parrocchia@parrocchiadiantrodoco.it

9 Luglio 2019 / by / in ,
Associazione culturale Lin Delija

L’Associazione Culturale è intitolata al pittore albanese Lin Delija (1926-1994) che per molti anni ha vissuto e animato artisticamente il territorio di Antrodoco(Rieti). L’organizzazione non ha scopo di lucro e ha tra i suoi intenti quello di promuovere la cultura a 360 gradi. E’ stata regolarmente costituita il 03/02/2005 con sede in Piazza del Popolo 17 in Antrodoco (Rieti).

Dal 30 maggio 2005 è stata inserita nel registro degli Enti, Associazioni ed Organismi privati operanti nel settore del tempo libero presso il Dipartimento sociale (Direzione Cultura, Sport e Turismo) della Regione Lazio.
Attualmente conta duecentoventi iscritti e, pur essendo di recente ufficializzazione, i suoi componenti si sono precedentemente impegnati a titolo di volontariato in numerose attività riferite alla cultura.
Di fatto l’Associazione è lo sviluppo ideale di un vero e proprio “gruppo di lavoro” che ha dimostrato affiatamento ed unità d’intenti nel settore, caratterizzato in modo particolare per l’amore nei confronti del nostro territorio. In tal senso va vista la collaborazione nella realizzazione del locale “Museo della Città Lin Delija-Carlo Cesi” e nella ricerca per la stesura della monografia Lin Delija: all’incrocio degli sguardi di Silvia Cuppini e Roberto Bua (ed. Bora, Fondazione Cassa di Risparmio di Rieti).
Numerose le collaborazioni extraterritoriali come l’allestimento di varie mostre e i fruttuosi rapporti con il Museo Civico di Osimo (Ancona) e con l’Associazione Arte e Spiritualità – Centro studi Paolo VI di Brescia hanno portato di riflesso un’attenzione qualificata nei confronti della nostra comunità.
L’interesse suscitato ha permesso all’Associazione di collaborare strettamente con altre realtà come la scuola ed il mondo giovanile (un progetto attualmente in itinere con l’Istituto Statale d’Arte “A. Calcagnadoro” di Rieti sul rilievo e la catalogazione di alcune opere dell’artista albanese) Dalla Galleria Nazionale di Tirana è stata nostra ospite il Vicedirettore e storico dell’arte dott.sa Suzana Varvarika Kuka la quale sta lavorando alla stesura di una nuova monografia in doppia lingua albanese-italiano.
Il gemellaggio e le varie collaborazioni con la prestigiosa Associazione Culturale Fonòpoli di Roma ha permesso un ulteriore allargamento e crescita delle attività, anche tramite la pubblicazione di articoli sulla rivista a diffusione nazionale “Infonòpoli” e nel loro sito internet. Particolare attenzione è stata riservata alla figura dell’artista Delija in relazione alla testimonianza scritta e ai ricordi biografici del cantautore Renato Zero.
Grande attenzione è riservata alle forme espressive dal forte valore aggregativo come la musica, il teatro o il web, con la recente messa in rete di un sito dedicato non solo a Lin Delija e alle attività sociali ma anche agli artisti emergenti contemporanei. L’Associazione promuove mostre temporanee, presentazioni di pubblicazioni, promuove convegni, ha partecipato al “XIII Premio Giornalistico Nazionale Penna d’Oro” a Rieti, ha organizzato eventi di rilievo sociale e culturale ospitando ad esempio, Elena Chiavarelli Moro, vedova dello Statista e Anna Graziani, moglie del cantautore teramano scomparso.

Sito web: 
http://www.lindelija.it/it/147/l-associazione-culturale-lin-delija

22 Giugno 2019 / by / in ,
60° Sagra degli Stracci

“Stracci oh, stracci ah, so davero ‘na bonta, Stracci oh, stracci ah, te fau propiu reffiatà”. E’ con questo slogan che Antrodoco chiama a raccolta, sabato 3 e domenica 4 Agosto, le buone forchette di tutto il Lazio e non solo. Nel grazioso borgo che sorge lungo il corso del fiume Velino, gli stracci rappresentano il piatto tipico più noto e prelibato, che affonda le sue radici in un passato lontano“.

“Merletti in piazza….intrecci e fantasia”

la manifestazione ha lo scopo di promuovere e valorizzare l’arte del merletto (in particolare del merletto a tombolo, filette, uncinetto, macreame, ricamo) dedicando ad essa un intera giornata.

Tra i principali obbiettivi vi è quello di promuovere il recupero e sopratutto la divulgazione dell’arte del merletto attraverso l’istituzione di un laboratori attivo che consentirà ai visitatori di sperimentare concretamente i primi passi per la sua realizzazione.

 
30 Settembre 2018 / by / in , ,
Gastaldato 2019

Atmosfere medievali ad Antrodoco con il “Gastaldato in Festa: Palio della Madonna del Popolo”, iniziative e eventi che racconteranno e faranno rivivere gli avvenimenti del Borgo di Antrodoco nel periodo medievale che va dal 1230 al 1371

Nel “Castaldato di Antrodoco. Palio Madonna del Popolo”, ciascun rione porterà in corteo statico alcuni dei fatti più importanti che segnarono il paese in quello scorcio di Medioevo: “Lu Bagnu”, “San Terenziano”, “Rocca di Corno”, “Cona”, “Rocca di Fondi” e “Centro Storico” vestiranno i panni di molti personaggi protagonisti degli episodi più emblematici.

La manifestazione continua nelle giornate del 14/15 settembre dove la Compagnia Tamburi di Antrodoco e la Compagnia Arcieri di Antrodoco vi aspettano con appuntamenti ricchi di intrattenimento, competizioni sportive e i sapori tipici della Valle in tema rigorosamente medievale.

Appuntamento quindi nelle giornate del 14/15 Settembre in una meravigliosa esperienza in dietro nel tempo.

30 Settembre 2018 / by / in ,
Regione Lazio

Il dipartimento del Turismo della Regione Lazio quest’anno focalizza l’attenzione su quattro tematiche turistiche: “I Cammini del Lazio”“I Borghi e la dimensione umana”“I Siti e Patrimonio Unesco nel Lazio”“OPEN GOLF 2019: il Lazio e la promozione del sistema golfistico regionale” per supportare l’attività degli operatori laziali che affrontano la sfida dei nuovi turismi, sempre più specializzati e multitarget.
“2019 Anno del Turismo lento e sostenibile” alla scoperta dei ricchi territori della Regione, tra storia cultura e gastronomia che possa rendere unica la tua esperienza nei nostri territori.

19 Febbraio 2015 / by / in ,
Gruppo Tombolo Antrodoco “Le Viarelle”

L’associazione culturale “Le Viarelle” nasce ad Antrodoco nel 2016 grazie alla felice intuizione della maestra merlettaia Luciana Blasetti che, con la collaborazione della Pro Loco, ha dato l’opportunità ad alcune signore del paese di apprendere le tecnica del merletto a tombolo. Con il tempo, e sopratutto con il crescere dell’entusiasmo e della passione, le merlettaie sono diventate sempre di più, dando vita ad un gruppo attivo e coeso che ha avuto il suo sbocco naturale nella costituzione di un associazione.

Essa ha lo scopo di promuovere e valorizzare l’arte e la tecnica del merletto a tombolo nel tentativo di tramandarle alle generazioni future mediante l’organizzazione di corsi per il loro apprendimento. Inoltre cura l’allestimento di mostre ed esposizioni nei territori circostanti.

L’associazione, che non ha fini di lucro, recupera l’arte e i lavori “a fuselli” del passato, rielaborandone i disegni e sopratutto creandone di nuovi.

6 Dicembre 2014 / by / in ,
InteroCrea

Only one thing is impossible for God: To find any sense in any copyright law on the planet.
Mark Twain

6 Dicembre 2014 / by / in ,
KeraMytos sculture ceramiche di Fabio Grassi

Inaugura giovedi 25 Aprile 2019, KeraMytos, la mostra di sculture ceramiche di Fabio Grassi, patrocinata dalla Pro Loco e dal Comune di Antrodoco con testo critico di Manuela Marinelli.

KeraMytos, neologismo che coniuga perfettamente entrambe le anime della nuova serie di lavori dell’artista, sarà visitabile presso il museo della città Lin Delija – Carlo Cesi di Antrodoco (Rieti), fino al 15 Giugno 2019.

Mito e arte ceramica accompagnano la storia umana dai suoi primordi: lo svelamento dei fenomeni oscuri del mondo attraverso il mito – una narrazione a metà tra la vicenda umana, l’universo fantastico e la dimensione divina – e la capacità tecnica e creativa degli uomini di dar forma all’argilla per ottenere non solo oggetti funzionali ma anche opere che ne testimoniassero la storia, l’arte e la civiltà, hanno lasciato, nel corso dei millenni, mirabili esempi. Le opere di questa mostra sono il risultato della rilettura in chiave contemporanea dei temi che hanno ispirato la grande stagione classica della ceramica (e del mito): un interpretazione dove l’influenza di epoche successive, tecniche moderne e contaminazione di culture differenti ha dato vita a sculture misteriose e affascinanti

6 Dicembre 2014 / by / in ,